Domenica, 05 Febbraio 2012 00:00

5 febbraio 2012

Skate Helena: pioggia di medaglie sugli italiani a Belgrado

Chiara Censori nel programma libero  

Chiara Censori, prima nelle Basic Novice B 1999, nel programma libero

Il tricolore ha fatto la sua ottima figura alla 5a Europa Cup Skate Helena, competizione del circuito European Criterium, tenutasi a Belgrado (Serbia) dal 10 al 14 gennaio scorso. La bandiera italiana ha sventolato più volte sul podio accanto a quelle di diversi altri paesi, e in particolare a quelle di Bulgaria, Serbia, Slovenia e Ungheria. Ghiacciofilia riporta tutti i risultati italiani e i podi delle categorie in cui presenti atleti azzurri.  Ricordiamo che le prossime due competizioni del circuito sono il Feldkirch Trophy (18-21 febbraio, Austria) e il Rozmaring Trophy (8-11 marzo, Budapest, Ungheria). L’European Criterium si concluderà con la 24a Coppa Europa – Trofeo Uisp a Canazei (9-13 aprile ).

Per tornare a Skate Helena, iniziamo dalla categoria Junior Ladies e dalla quarta piazza ottenuta, su 19 concorrenti, da Silvia Gherardi, grazie al sesto programma corto e al quarto libero. Punteggio finale: 91,68 punti. Sulle prime due piazze del podio sono salite le svedesi Rebecka Emanuelsson (110,03, quinto short e primo free), e Elin Hallberg (96,60, primo corto e secondo libero).

Due medaglie tricolori, e sempre un ottimo quarto posto, invece, nella categoria Advanced Novice Girls 1996/97. Anche in questo caso sono scese in pista 19 ragazze. L’oro è andato all’azzurra Alice Luccisano (punti 71,11, primo short e terzo free), seguita dalla bulgara Vasilena Yakimova (70,66, terzo corto, primo libero) e dall’italiana Martina Scoccimarro (70,30, seconda in entrambi i segmenti). Subito sotto il podio si è collocata la nostra Valentina Barberini, grazie al quarto corto e al quinto libero, per un final score di 66,72 punti.

Oro italiano, in questa categoria, anche nella gara maschile, dove con due primi segmenti e un totale di 69,33 punti Antonio Russo ha battuto gli altri due concorrenti: i croati Steven Baker (60,64) e Tomislav Mikulandric (41,81).

Un altro bel oro è stato ottenuto dalla rappresentativa italiana anche nelle Basic Novice B Girls 1999 per merito di Chiara Censori, prima dopo il suo programma libero, l’unica prova prevista a partire da questo livello in giù. Con il suo free basato sulla musica Swing (quella utilizzata anche dalla campionessa italiana in carica, Valentina Marchei), la dodicenne di Marino ha ottenuto un punteggio di 36,94 punti. Una storia toccante quella di Chiara, di quelle che ogni tanto si scoprono fra le pieghe delle manifestazioni sportive, quando non ci si limita a osservare solo l’aspetto competitivo ma anche quello delle persone coinvolte. Chiara ha dedicato la vittoria alla nonna Eleonora, scomparsa proprio alla vigilia della competizione, e ha gareggiato senza il sostegno della dalla mamma e coach Sabrina Fiordelmondo, rimasta a casa per partecipare alle esequie. Chiara si è lasciata indietro la bulgara Yana Bozilova (34,31) e la slovena Stela Habjan (33,98). Molto bene anche la prova dell’azzurra Noemi Arduca, quarta su 15 competitor a 32,86.

La supremazia italica nella categoria Basic Novice B si è ripetuta anche nella versione maschile, dove su due competitor (altri due si erano ritirati prima dell’evento) ha vinto Marco Bozzuto, con 38,98. A rendergli l’onore delle armi lo sloveno Matej Gregorc (32,80).

Scendendo di età, eccoci alla categoria Basic Novice A Girls 2000, dove l’Italia è stata gratificata di un altro bel oro grazie a Sara Conti (30,70). Anche in questo caso, la prima piazza azzurra è stata accompagnata da una quarta dello stesso colore, per merito di Carola Ledda (25,08). In mezzo alle due atlete italiane si sono piazzate l’ungherese Laura Facska (29,29) e la bulgara Marina Georgieva (26,58). Di tutto rispetto anche il nono posto, su 23, ottenuto dalla nostra Francesca Mirandola (22,06), e l’undicesimo appannaggio di Carlotta Cannariato (21,12).

Competitive anche le nostra Basic Novice A Girls 2001. Nonostante nessuna medaglia, su un totale di 23 atlete in gara si sono ottimamente piazzate Anastasia Gambino, quarta a 29,26, e Gaia Maiorano, sesta a 27,67. Sul podio solo i colori della Bulgaria grazie a Margarita Kolova (32,08), Elena Yotova (32,00) e Nia Angelova (30,09).

Medaglia per l’Italia nella categoria Cubs Girls 2002, dove Priscilla Colella ha ottenuto (con 25,82) il bronzo dietro la bulgara Alexandra Feigin (29,41) e l’ungherese Lena Arvay-Vass (27,39). Le atlete in gara erano 22.

Nelle Cubs Girls 2003, su 21 piccole promesse internazionali, l’italiana Alessia Malerba si è fermata solo a un passo dal podio con un quarto posto da 22,65 punti. La connazionale Alice Colavito ha riportato, invece, la tredicesima posizione con 18,68 punti. Doppietta bulgara con Eliza Pancheva (27,58) e Kristina Grigorova (24,65). Terza piazza per l’ungherese Zita Nagy (23,83).

I maschietti del 2002 e 2003 hanno gareggiato insieme nella categoria Cubs Boys 2002/03. Qui, su cinque sfidanti, ha avuto la meglio il bulgaro Vassil Dimitrov, con 31,59. Ma non gli hanno lasciato molto vantaggio i due azzurri Alessandro Papetti e Emanuele Indelicato, classificatisi rispettivamente secondo e terzo con 31,17 e 30,28 punti. Più distaccati gli altri due atlei, il bulgaro Mark Simeonov (26,00) e lo sloveno David Gregorc (15,66).

Piccolissime italiane crescono sul palcoscenico europeo anche nell’annata 2004. Dove l’oro è stato appuntato al petto di Medea Sereno, vincitrice su 15 nella categoria Chicks Girls 2004 con uno score di 21,40. Unica rappresentante del nostro Paese, la nostra atleta si è lasciata subito indietro l’ungherese Csenge Rabb (20,78) e la slovena Lara Hrovat (19,70).

Anche nella stessa categoria (ma annate 2004 e 2005), dell’altro sesso, la prima piazza è andata a un atleta italiano: Angelo Scarinzi (14,10).Dietro di lui si sono classificati due bulgari (Viktor Marinov con 12,93 e Vladimir Mladenov con 9,74), un serbo (Ognjen Belovukovic, con 9,06) e uno sloveno (Maj Novak, con 3,36).

SmileyIl punto sul ranking

A due gare disputate (Skate Celje 2012, di cui abbiamo già pubblicato un resoconto, e Skate Helena) sono diversi gli atleti italiani che occupano attualmente uno dei primi tre posti nelle classifiche dell’European Criterium Figure Skating 2011-2012. Chi volesse consultare il ranking completo lo può trovare sul sito del circuito (clicca qui).

Dalle categorie superiori in giù, troviamo Antonio Panfili al secondo posto su 2 nella categoria Junior Men. Nella Advanced Novice Girls 1996/1997 (22 atlete) si segnalano Valentina Barberini prima (due gare disputate) e Alice Luccisano (una) terza. Nella Advanced Novice Boys 1996/1997, su 3 concorrenti, Antonio Russo è per il momento terzo, ma con solo una gara effettuata. Nelle Basic Novice B 1999, Chiara Censori (due gare) guida una classifica di ben 30 atlete. Terza, con una sola gara effettuata (e vinta), si segnala l’azzurra Chiara Calderone. Marco Bozzuto guida il rank di 8 atleti della categoria Basic Novice B Boys 1998/1999 con due competizioni. Con una sola (a differenza della prima in classifica), Sara Conti si trova al secondo posto fra le 29 Basic Novice A 2000. Anastasia Gambino e Gaia Maiorano, invece, sono le due teste di classifica nelle Basic Novice A 2001 (35 competitor). Priscilla Colella, con due gare all’attivo, si ritrova in terza posizione nelle Cubs Girls 2002 su un totale di ben 42 atlete. Ottimo anche il secondo posto nel rank Cubs Boys 2003/2003 (10 atlete) di Emanuele Indelicato, con due gare disputate. Serena Medeo svetta, invece, sulle 26 Chicks Girls 2004. Analogamente, Angelo Scarinzi, pur con una sola gara, è il migliore fino a questo momento dei Chicks Boys 2004/2005. Cominciano a notarsi le speranze per il nostro sport negli anni a venire.

Tutti i risultati

Articolo di Riccardo Cervelli su Ghiacciofilia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA http://www.ghiacciofilia.it/  http://ghiacciofilia.blogspot.com/

Letto 1931 volte
Back to Top