Giovedì, 27 Novembre 2008 00:00

14.Innsbrucker Eis-Cup 2008 - 21 e 23 novembre 2008

. - Il 21-23 novembre gli "angeli" della Società Insport, Alea Delmastro, Chiara Censori, Graur Laura, hanno gareggiato alla 14 Innsbrucker Eis-Cup 2008, Competizione Internazionale alla quale partecipano ogni anno atlete di diverse nazioni. 

Quest'anno sono state ben rappresentate la Svizzera, la Germania, l'Italia, l'Austria, e la Bulgaria. .

Le atlete della Insport, seguite da Sabrina Fiordelmondo, si sono ben comportate nelle loro rappresentazioni.

. - La prima giornata di gara inizia con le atlete più piccole CHICKS dove Graur Laura, di origine russa, la più piccola nella categoria, alla sua prima esperienza assoluta, un po’ emozionata, non ha eseguito alla perfezione le due trottole. Si è fatta comunque notare per il suo stile aggiudicandosi la 6° posizione.

A seguire nella categoria CUBS eclatante è stata la romana, di neanche nove anni, Censori Chiara, che su 17 concorrenti di varie nazioni si è aggiudicata il 2° posto sfiorando la vittoria, infatti due giudici la classificavano prima e tre giudici seconda. Brillante e sicura nel suo programma, nonostante sia scesa in pista tra le prime concorrenti, ha mostrato una bellissima performance sia dal lato tecnico che dal lato interpretativo per quest'ultimo è stata considerata la migliore unanimemente dai giudici.

Sul podio più alto della categoria CUBS, è salita l’austriaca Roth Lara. Netto distacco dalle prime due la terza classificata: Cazzola Alice, Italia; le altre Italiane si sono così piazzate:   9^ Classificata Pelagalli Giulia Soc. Axel, 10^ lassificata Salvati Sofia Soc. Axel.

Nella categoria SPRINGS B buona la prova della 5° classificata la romana Federica Rossi di Mentana.

Nella stessa categoria, l’americana Alea Delmastro, a Roma da un anno, tesserata Insport, ha fatto una discreta prova: nei sei minuti di riscaldamento ha dato il meglio di sé ma poi, in gara, l’agitazione gli ha fatto avere delle incertezze nelle trottole ed in un doppio Salchow. C’è da sottolineare che Alea ha fatto tantissimi progressi in questo anno di pattinaggio a Roma e quindi il suo programma ha parecchi elementi importanti a cui lei non era abituata.

Letto 2689 volte
Back to Top